Territorio

Tutto inizia qui, nella Costa degli Dei in Calabria, un tratto di costa che si estende da Pizzo Calabro a Nicotera e abbraccia località come Capo Vaticano e Tropea.

Un lembo di terra dal fascino magnetico in cui la natura primeggia e toglie il fiato.

Lo scrittore Giuseppe Berto lo battezzò “Costabella”, espressione che riassume solo in parte tutte le meraviglie di quest’angolo di Calabria: rocce granitiche, sabbia bianchissima, un mare verde-blu dalle sfumature cangianti.

Il sole avvolge tutto mentre nell’aria, trasportato dal vento, si espande l’inconfondibile e selvatico profumo della macchia mediterranea. Qui, lungo le piccole baie si sente il profumo delle alghe marine, del lentisco, dei fiori e degli agrumi maturi che si unisce al ritmo dell’onda sulla battigia che misura una silente calma.

Le colline che circondano la costa sono coperte dal verde perenne degli arbusti odorosissimi che crescono spontanei e degli ulivi educati dall’uomo che evocano paesaggi ellenici.

La Costa degli Dei è un angolo di paradiso. Un dinamico incontro di strapiombi, di mare, di cieli, generatore di impensabili forme terrestri e di sottili giochi di colore in uno dei più fantasiosi scenari del mondo.